loader

CONTRIBUTO CARIPLO

Nell’aprile 2015 la Parrocchia di S.Maria al Paradiso e S. Calimero e la Parrocchia di S.Eufemia, hanno partecipato ad un bando indetto dalla Fondazione Cariplo.

Il bando, Buone prassi di conservazione del patrimonio, “si propone di favorire il miglioramento delle politiche di gestione del patrimonio culturale, attraverso l’individuazione di interventi di recupero prioritari e lo sviluppo di modelli virtuosi di pianificazione della conservazione da attivare su sistemi di beni omogenei, ovvero coerenti per titolo di proprietà, affinità tecnologiche costruttive, stilistiche, materiche, ecc.”

“La Fondazione sosterrà la realizzazione di interventi prioritari preventivi di messa in sicurezza, miglioramento strutturale e manutenzione, accompagnati da una pianificazione pluriennale di cura continua su sistemi di beni storico-architettonici e archeologici tutelati ai sensi del D.Lgs. 42/2004.”

Le parrocchie concorrono con un progetto articolato, che coinvolge alcuni beni presenti sul territorio di loro pertinenza e che rispondono, per tipologia ed interventi previsti, ai criteri richiesti dal bando.

La Fondazione accoglie il progetto messo a punto (denominato Un territorio messo a sistema), decidendo di contribuirvi.

Per la Parrocchia di S.Maria al Paradiso e S. Calimero gli interventi ed iniziative previsti, inseriti nel più ampio intervento conservativo degli interni della chiesa e parzialmente attuati, sono i seguenti.

Rimozione dell’umidità di risalita mediante impulsi elettromagnetici, emessi da apposite centraline (metodo Ecodry); l’applicazione di questa tecnologia interesserà l’intera chiesa e permetterà, trascorso un ragionevole lasso di tempo (8-10 mesi), di ridurre e mantenere nel tempo parametri di umidità che permettano una migliore conservazione delle superfici dell’edificio.

Tour virtuale interattivo creato mediante la realizzazione di un modello fotografico tridimensionale delle superfici interne dell’edificio, utilizzando la tecnica della fotografia panoramica ad alta risoluzione, componendo le singole scansioni in un tour virtuale che diviene interattivo grazie all’inserimento di links informativi.

Creazione di un sito web. La Parrocchia persegue, oltre alla conservazione degli edifici di sua proprietà, anche la sensibilizzazione della comunità parrocchiale, attraverso la conoscenza e la partecipazione soprattutto dei giovani (futuri fruitori e custodi dei beni in questione), affidando loro la gestione di un sito web che, partendo dalla descrizione degli interventi conservativi in corso, potrà svilupparsi in vari filoni .

Intervento conservativo della Cappella del Crocifisso, consistente nella rimozione delle tinteggieture acriliche e recupero delle superfici sottostanti.